The King Loves: Goryeo e l’invasione mongola di Yuan!

Vi chiederete come mai amo i drama storici? Ebbene, perché consentono di dedicarmi al tanto mio amato angolo di storia!!

Ho da poco concluso The King Loves, e non potevo non andare un po’ indietro nel tempo per cercare di chiarire cosa caspiterina successe tra Goryeo e Mongolia quasi mille anni fa!

Kublai Khan

Kublai Khan

Come già vi accennai nel mio post sulla storia di Goryeo, questa dinastia unificò la Corea nel 918 d.C. con il caro Taejo, babbo di Wang So, protagonista di Moon Lovers, e si concluse nel 1392 d.C. quando lasciò il passo alla dinastia Joseon.

La forbice temporale narrata in The King Loves, riguarda gli ultimi 100 anni della dinastia Goryeo. Io nella mia digressione partirò un po’ prima.

Era il 1231 quando i Mongoli, a seguito di una breve alleanza con Goryeo per contrastare la discesa dal Nord dei Khitani, invasero Ganghwado nella baia di Gyeonggi (poco più a nord dell’attuale Seul, sul confine con la Corea del Nord). L’allora Capo Militare di Goryeo, Choi Ui, non accettò di buon grado questa scelta mongola, e decise di contrastarli combattendo sul campo per 30 anni.

I mongoli, nel frattempo, devastarono larghe zone di JeollaGyeongsang, comportando diverse perdite in vite umane. Anche se l’esercito coreano vinse diverse battaglie, non riuscì a resistere totalmente alle ondate di invasioni, che causarono il caos, la perdita di vite umane e la carestia in gran parte del Paese. Nel marzo 1258 d.C., Choe Ui fu assassinato da Kim Jun, così finalmente la Corea nel 1259 d.C. avviò le trattative di pace con la Mongolia.

Il giovane Principe Ereditario, Wonjong (nonno di Wang Won nel drama), prossimo a diventare Re (cosa che avvenne l’anno dopo nel 1260 d.C.), repentinamente si recò nella capitale mongola, Yuan, per giurare fedeltà ai mongoli e chiedere all’Imperatore Kublai Khan (khan dei mongoli e imperatore della Cina a partire dal 1260 d.C., molti lo ricorderanno per i racconti di Marco Polo) sua figlia in sposa, che però non divenne mai Regina. La scelta di Wonjong sarà lungimirante in quanto, grazie a questo matrimonio, Khubilai, non instaurò un dominio diretto a Goryeo, che divenne una sorta di potenza interna dell’Impero Mongolo. Addirittura alla dinastia di Goryeo fu permesso di sopravvivere e furono incoraggiati i matrimoni misti con i mongoli (i cosiddetti tributi). Cosa ben diversa fu, invece, per la Cina, che fu completamente sottomessa con il divieto assoluto di matrimonio tra cinesi e mongoli.

Le due nazioni si intrecciarono per 80 anni, grazie ai continui matrimoni tra Re coreani e principesse mongole, difatti l’ ultima imperatrice della dinastia Yuan (che terminò nel 1368 d.C.)  fu proprio una principessa coreana.

Il successore di Wonjong fu Chungnyeol, padre di Wang Won nel drama. Chungnyeol era figlio della prima moglie di origine coreana di Wonjong. Come il padre prima di lui, sposò la principessa Jegukdaejang figlia di Kublai Khan, divenne Re nel 1274 d.C. (e fino al 1308 d.C.) e, a differenza del suo predecessore, incoronò Jegukdaejang Regina. Sarà la prima sovrana mongola di Goryeo. Suo bisnonno era, niente di meno che Gengis Khan!

La nuova Regina portò con sé a Goryeo i suoi servi dalla dinastia Yuan e continuò a praticare gli usi e le abitudini mongole. La principessa Jeguk cercò di dedicarsi agli affari nazionali. La sua personalità era molto forte e brillante, morì nel 1297 d.C..

Dall’unione del Re Chungryeol e della principessa Jeguk, nacque  Chungseon, il nostro Wang Won, che fu il primo principe ereditario di sangue misto della Dinastia Goryeo.

Re Chungseon

Re Chungseon

Chungseon nel 1296 sposò una principessa di Yuan, dopo aver contratto matrimonio con altre tre nobili coreane. Nel 1297 causò una violenta purga a corte, a seguito della morte della madre che lui ritenne essere stata assassinata. Il padre, il Re Chungnyeol, sconvolto dalla morte della consorte, abdicò a favore del figlio (1298 d.C.), che però a causa di un intenso complotto tra la fazione della sua regina mongola e quella della sua regina coreana, restituì il trono al padre poco dopo.

Dopo la morte del padre nel 1308, il re Chungseon fu costretto a tornare sul trono di Goryeo e fece non pochi sforzi per riformare la politica giudiziaria. Abdicò nel 1313 d.C., e fu sostituito dal figlio Chungsuk di Goryeo anch’esso di sangue misto. Wang Won, secondo i fatti storici, morì nel 1325.

Non si hanno notizie storiche di Wang Rin, Eun San e  Wang Dan.

Queste sono le testimonianze storiche dei fatti narrati in The King Loves.

Per quanto riguarda , invece, ciò che accadde a Goryeo negli anni successivi, ricordiamo che nel 1356 d.C. riuscì a riconquistare i suoi territori del Nord cacciando i mongoli di Yuan con il Re Gongmin, nipote di Chungseon, approfittando della crisi mongola che portò la Dinastia Yuan a sbriciolarsi sotto la Dinastia Ming. Gongmin rimosse dalle cariche ufficiali tutti i nobili di origine mongola, cadendo però in depressione dopo la morte della moglie (mongola anch’essa).

Il suo successore, Re U, figlio di Gongmin e della sua concubina, nel 1388 d.C. (venti anni dopo la caduta di Yuan e la liberazione mongola) invase la Cina mettendo a capo dell’esercito il Generale Yi Seong-gye, che arrivato al confine si ribellò, mise a morte gli ultimi tre Re di Goryeo, usurpò il trono e fondò nel 1392 d.C. la Dinastia Joseon.

Da qui ha inizio una nuova era per l’antica Corea.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*