Refresh Man: la messa è finita, andate in pace. Drama-Spoiler!

Ora parliamoci chiaro, credo che l’80% delle persone che hanno visto Refresh Man, in principio abbiano deciso di iniziare questo T-drama per il bel faccino di Aaron. Anche io lo ammetto. Però poi la storia prende la piega di un vero e proprio trattato di Marketing e Management che non mi sarei aspettata. Chi non l’ha ancora visto, passi a leggere il mio post Refresh Man: attenzione che a volte ritornano! perché questo è un drama SPOILER!

Continua a leggere

Refresh Man: attenzione perché a volte ritornano!

Refresh Man è il primo t-drama che recensisco sul blog. Ovviamente tra tanti drama taiwanesi, il motivo per cui ho scelto proprio questo non ha nulla a che vedere con il fascino, lo charme e il sex appeal di Aaron Yan!!

Belloccio a parte, il drama è molto carino, forse in alcuni punti finisce per impegolarsi in contorte guerre di mercato e di marketing tra imprese che per i più potrà sembrare noioso, ma per me che è pane quotidiano è stato interessante.

Chi è indeciso se vederlo o meno, sappia che do a questo drama un 6.5

Fonte: Viki.com

Refresh Man

 

La prima cosa per cui consiglio Refresh Man è il protagonista e non solo per un fatto meramente fisico ma anche concettuale. Ji Wen Kai, personaggio che Aaron interpreta, mi ha colpito inizialmente per le ragioni più ovvie, come lo sguardo intenso e il fascino da far sentire di nuovo un’adolescente persino la nonna Pina, ma in seguito anche per tanto altro. La determinazione nella quotidianità, la sagacia nel lavoro, la perspicacia nelle relazioni sono tutti aspetti di Wen Kai che non possono non conquistare il telespettatore. Tuttavia, ci sono anche alcuni dettagli che hanno deluso leggermente le mie aspettative. Vediamole insieme.

Refresh Man | La trama

Refresh Man è un dipendente completamente abbandonato alla noia e alla apatia e che non sa nemmeno più dove sta di casa la passione per il suo lavoro. Questo drama parla appunto di lui, o meglio di loro, di tutti loro che hanno perso l’entusiasmo e si trascinano al lavoro solo per innaffiare piante o navigare su internet. E loro sono i membri del Team 3 delle vendite della MUSE Cosmetics, reparto dove la povera  Zhong Yu Tang viene spedita direttamente dal nuovo Amministratore Delegato, Ji Wen Kai, che non la reputa all’altezza di fargli da segretaria personale. Ma sarà vero o la scelta di Ji Wen Kai è solo una infantile ripicca tra vecchi amici/nemici? Ebbene sì, la povera Yu Tang da prima segretaria con tutte le porte aperte per far carriera, un bel giorno si sveglia e si vede arrivare quel vecchio compagno di classe scansafatiche del liceo che aveva beffeggiato e tormentato dall’alto del suo primo posto tra gli alunni della scuola. Ma la cara studentessa modello non sapeva una cosa, e cioè che… a volte ritornano! Ritornano e ti spediscono dai piani alti, a quelli più bassi della gerarchia quali quelli del team 3, un vero e proprio cimitero del talento, un covo di refresh men!

Alla trama do un 7

 

Refresh Man | I personaggi

Ji Wen Kai (Aaron Yan) è il giovane amministratore delegato che prende il controllo della MUSE Cosmetics per scelta del Presidente della Società. Wen Kai è un uomo in carriera, atterrato direttamente dagli Stati Uniti, con una carovana di esperienza che non si è ben capito quando ha avuto il tempo di fare (avendo lui solo 30 anni)!!! Non dimentichiamoci che oltre alle sue invidiabili competenze e abilità imprenditoriali, il fusto taiwanese porta con sé anche un enorme bagaglio di bellezza e una rara capacità di conquistare anche i delfini spiaggiati.

Il mio voto è 7

Wen Kai, Zu Tang e Ai Sha

Zhong Yu Tang (Joanne Tseng) è una post principiante. Non avete letto male. Vi starete chiedendo “Cosa capperi é una post principiante?”. Ebbene è quella persona che non è più una principiante perché ormai lavoricchia da un paio di anni e, perbacco, tre cose le avrà imparate. Ma non ne ha imparate abbastanza da poter essere definita un impiegato con esperienza. Se anche tu sei lì nel mezzo allora sei un post-principiante. Fattene una ragione.

Yu Tang mi è piaciuta molto per la sua caparbietà. Non si perde mai d’animo e se l’AD la spedisce dritta nel “cimitero dei talenti”, lei decide di sbattersene allegramente, rimboccarsi le maniche e risalire la china! E’ la classica prima della classe che buttata nel mondo del lavoro si trova ad affrontare difficoltà che mai si sarebbe aspettata, perché la scuola e i libri non insegnano tutto, cari miei! Unica pecca: la Yu Tang liceale, protagonista dei flashback con Wen Ji 17enne, l’ho trovata talmente altezzosa da meritarsi una dozzina di badilate in faccia.

A lei do un 6.5

Miao Ai Sha (Lene Lai) è la segretaria che Win Kai si porta dritto dritto dall’America. Più che una segretaria, mi è sembrata leggermente una pin up del secondo dopoguerra. Il suo personaggio ha delle qualità caratteriali che rasentano la santità di Anna Maria Goretti: buona, misericordiosa, mai invidiosa, saggia, giusta e pia. Davvero un personaggio improbabile ma che tutti vorremmo incontrare!

Il mio voto è 6.5

 

Se avete già visto questo drama, allora leggete il mio post Refresh Man: la messa è finita, andate in pace. Drama-Spoiler!