Da Sungkyunkwan Scandal all’Università più antica di Corea passando per Jongno-gu

Diverso tempo fa ho visto il drama Sungkyunkwan Scandal con Park Min-young (protagonista di City Hunter insieme a Min Ho) e Yoo Ah-in. Questo drama tratta la storia di una giovane ragazza che prende il posto di suo fratello, malaticcio tale da non poter lavorare, al fine di far quadrare i conti della sua famiglia. Dopo varie peripezie si ritroverà a superare il difficilissimo esame di ammissione al Sungkyunkwan, antica e famosa università coreana di età Joseon (se vi interessa al drama diedi un 6.7).

Al che mi sono chiesta: questa università esiste ancora ora? Com’è? E dove si trova?

Sungkyunkwan University

La  Sungkyunkwan University esiste ancora oggi ed è la più antica università della Corea. Fu fondata nel 1398 quando la dinastia Joseon, appena 6 anni dopo la conquista del potere, stabilizzò la sua forza con il Re Tegio di Joseon Yi Seong-gye. Questa università fu istituita per offrire preghiere e rituali a Confucio e promuovere lo studio del canone confuciano su cui si basa ancora oggi. Fu localizzata all’interno delle mura della capitale Hanseong, oggi Seoul, citta che consolidò il suo potere diventando quella che conosciamo anche grazie a questo istituto.

Durante l’annessione al Giappone, Sungkyunkwan (SKKU) non passò un bel periodo: prima lasciata al degrado e poi chiusa per affermare le università imperiali di origine nipponica. Si sa, quando si conquista un popolo, per farlo davvero proprio devi controllarne le scuole e l’istruzione. In seguito alla liberazione della Corea con la fine della seconda guerra mondiale, Sungkyunkwan fu riaperta inizialmente come collegio militare dell’esercito degli Stati Uniti in Corea. SKKU ha svolto un ruolo importante nell’evoluzione dell’istruzione e ha mantenuto in vita anche l’etica tradizionale nella società coreana. Nel 1946, le iscrizioni erano solo 155. Oggi ammontano a 130.000 e dal 1996 è gestita dalla Samsung.

Ancora oggi Sungkyunkwan è un istituto particolare, divulgatore di una conoscenza basata principalmente sui principi umani di benevolenza, giustizia, etica e saggezza. Gli studenti per laurearsi devono passare non solo tutti gli esami con tesi ma anche un test internazionale di lingue straniere, un test professionale di scienze dell’informazione e soprattutto un test etico-sociale tramite il corso di Confucianesimo.

Il motto della SKKU, “Umanità, giustizia, etica e sapienza” (仁, 義, 禮, 智), riflette lo spirito di base del confucianesimo. Queste quattro virtù cardinali esprimono i quattro elementi dell’umanità: spirito, azione, coscienza e intelletto.

L’umanità dimora nel cuore che ama, la giustizia dimora nel cuore che sa correttamente discernere il male, l’etica e la sapienza dimorano nel cuore che conosce la perseveranza e la saggezza.

In pratica, la filosofia confuciana si basa sull’idea che nell’uomo ci sia un’innata bontà, che però deve comunque essere risvegliata e nutrita. Questi quattro principi sono i capisaldi della filosofia educativa della SKKU!

Che cosa affascinante, non vi pare?

Per noi stranieri è previsto un semestre estivo internazionale a cui iscriversi che sembra riscuotere un enorme successo, basti pensare che nel 2013 vi hanno partecipato più di 1727 studenti da 34 Paesi diversi! Quindi chi è interessato, si faccia sotto. Qui il sito dell’università.

Oggi l’università ha due campus: il Campus di Scienze Umane e Sociali a Seul e il Campus di Scienze Naturali a Suwon. Ha anche una delle migliori scuole mediche della Corea del Sud, che è affiliata con il famoso Samsung Medical Center. Negli ultimi anni, il suo prestigio è cresciuto talmente da posizionarsi tra le prime 3 università del Paese e tra le prime 100 nel Mondo.

Il Campus di Scienze Umane e Sociali si trova nel cuore di Seoul, nel quartiere Jongno-gu presso il vecchio istituto confuciano di Sungkyunkwan, poco distante dai palazzi di età Joseon Changdeokgung e Changgyeonggung, su una collina che si affaccia sul Santuario Reale di Jongmyo, che è stato proclamato Patrimonio Nazionale. Per chi si trova a Seul consiglierei una bella visita (considerate che io sono una tipa che nel mio itinerario di viaggio negli Stati Uniti ho inserito tutti i campus più famosi, da Harward a Yale…). La stazione della metropolitana più vicina è quella di Hyehwa sulla linea 4 della metropolitana di Seoul.

Il Campus di Scienze Naturali a Suwon è stato invece istituito nel 1978. Questo campus, resosi necessario a seguito della discreta crescita degli iscritti, è situato a 45 km da Seoul, su un sito di 250 ettari nel nord di Suwon. Suwon conserva la bellezza tradizionale dell’epoca di Joseon, ma anche l’essenza dell’età moderna essendo in primis punto di incontro tra l’istruzione e le imprese, grazie alla sua vicinanza a grandi complessi industriali.

Ma il tour tra età Joseon ed età moderna non finisce mica qua! Sungkyunkwan si trova nel quartiere Jongno-gu di Seul, e questo non può che essere un’occasione imperdibile per inserire questo bel posticino nel nostro itinerario di viaggio!

Jongno ha una particolarità unica: è al tempo stesso la moderna downtown e l’antico centro storico di Seul, a due passi da tutte le principali attrazioni della città. In questo quartiere c’è un luogo amatissimo dai più, perché capace di mantenere viva la natura in un paesaggio ormai così modificato dalla civiltà: è Cheonggyecheon Stream. Non provate d’improvviso la voglia di passeggiare sulle rive di questo fiume con la vostra dolce metà o gli amici di sempre? Io assolutamente sì! Anche perché sembra che il fiume si riempia di giovani dopo il tramonto. Movida a go go.

Come se non bastasse, la zona, oltre ai due famosi Palazzi di età Joseon, è famosa per giardini e ampi spazi verdi risalenti alla stessa età nonché per il Gwangjang Market, uno dei mercati più vecchi di Corea, che incarna perfettamente l’anima più antica di questo Paese, dove ritrovare tutti i colori e sapori più tradizionali della Corea (qui si possono comprare bellissimi hanbok, vestiti tipici coreani). E ancora poco distante, si può far visita al tempio Jogyesa a cui fa capo l’ordine Jogye del Buddismo Coreano, meta di tantissimi fedeli e pellegrini.

 

Jongno

Gwangjang Market

Tempio Jogyesa

Ebbene sì ragazzi, dopo questa bella ricerca tra storia e modernità, ho deciso di allungare ancora un po’ la mia lista di cose da visitare nel mondo, e voi? 😜

 

Fonte Foto Jongno-gu: Airbnb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*