Perché i coreani hanno tutti lo stesso cognome?

Perché i coreani hanno lo stesso cognome?

Perché i coreani hanno lo stesso cognome?

Chi ama i drama coreani come noi, l’avrà notato da un pezzo: i cognomi dei coreani sono quasi tutti uguali!!

Kim, Lee e Park costituiscono in Corea del Sud il 50% della popolazione (50 milioni di abitanti) e se aggiungiamo anche Choi, possiamo dire di aver raggruppato una grandissima parte delle famiglie coreane! The Econimist dice che il 20% dei coreani ha come cognome Kim.

Tutto ciò come è possibile?

Nell’anno 1000 d.C. il Re Wang Geon, fondatore della dinastia Goryeo, decise di assegnare un cognome a chi era fedele alla sua corte. Erano tutti nobili e dovevano sostenere un esame civile per ricevere un cognome ed essere autorizzati a registrarlo. Anche successivamente, durante la prima parte della dinastia Joseon, che durò dal 1392 d.C. al 1910 d.C., solo le famiglie nobili avevano un cognome. Solo nel 1700 anche ai commercianti fu data la possibilità di sostenere l’esame per ottenere un cognome, così chiunque avesse abbastanza denaro poteva comprarne uno e inserirsi in un albero genealogico. Poiché Kim, Park, Lee e Choi erano i cognomi che nei secoli precedenti erano stati utilizzati per individuare la nobiltà, tutti i cittadini che potevano permetterselo, acquistavano uno di essi.

Nel 1894 diventò legale per chiunque acquistare un nome e ancora una volta la scelta ricadeva su quelli detti sopra. Chi non avrebbe voluto un cognome legato alla nobiltà?

E così eccoci oggi con 50 milioni di abitanti e tanti nomi da contarli sulle dita di una mano! Il tutto si complicava se consideriamo che fino a metà degli anni novanta in Corea del Sud chi sposava una persona con il suo stesso cognome non poteva neanche registrare il matrimonio, così il partner non poteva di fatto risultare come marito ma solo come coinquilino! Meno male che questa legge è stata abolita perché per un Paese con così poca fantasia nei cognomi era un problema non da poco!! Cosa ne pensate?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*