La vera storia del Re Jinheung di Silla e i suoi Hwarang

Il Re Jinheung di Silla altri non è che il Principe senza volto di Hwarang. E questo si è capito.

Il suo personaggio nel drama mi ha dato un po’ sui nervi per la mancanza di polso, perciò ho deciso di scavare un po’ nella storia per verificare se effettivamente questo Re è stato tenuto per così tanto tempo lontano dal suo trono, e soprattutto se è esistita davvero una Regina Madre talmente esaurita.

Re Jinheung di Silla

Orbene, vi informo che Jinheung è stato il 24° Sovrano di Silla, dal 540 d.C. al 576 d.C. e viene ricordato come uno dei più grandi del Regno (meno male va..). A lui si deve un’enorme estensione del territorio di Silla, proprio come promette di fare a Moo Myung nell’ultimo episodio di Hwarang.

Si dice anche che lottò e vinse contro il Re Seong, 26° Sovrano di Baekje presso il fiume Han. E così siamo 2 punti a favore del vero Re Jinheung rispetto alla sua controfigura dramosa.

Jinheung, come si racconta in Hwarang, effettivamente salì al trono molto giovane e per questo per diversi anni la madre agì per conto suo come reggente. Raggiunta, però, l’età adulta, cominciò ad esercitare il potere senza particolari difficoltà o diatribe (almeno per quello che ci dice la storia, ma i panni sporchi si lavano in famiglia quindi chissà..).

Prima che salisse al trono Re Seong, Jinheung adottò una politica di pace con il regno limitrofo di Baekje, con cui si alleò contro il regno nordcoreano di Goguryeo. Il risultato di questo attacco alleato su Goguryeo fu la conquista dei territori intorno al fiume Han che furono divisi egualmente tra Silla e Baekje.
Quando invece salì al trono di Baekje, Re Seong, Jinheung decise di allearsi con Goguryeo e attaccare le stesse terre che aveva precedentemente conquistato. Insomma un po’ una banderuola. Doveva stargli particolarmente antipatico questo Re Seong.

Sentendosi giustamente tradito, Re Seong attaccò Silla nel 554, ma fu catturato in un’imboscata e assassinato insieme a coloro che lo accompagnarono. Il re Jinheung regnò con mano ferma sui nuovi territori conquistati, sottomise tutte le ribellioni e trovò anche il tempo di dedicarsi allo sviluppo della cultura all’interno del suo Regno.

Ora vi chiederete, e in tutto questo dove si colloca la nascita dei Hwarang? Ebbene si colloca nel 576 d.C., quindi sul finire del Regno di Jinheung, quando lui aveva ormai compiuto 51 anni.

Nella tradizione storica coreana “Hwarang” era un titolo onorifico che veniva dato a giovani scelti tra la nobiltà coreana, i quali, anche prima dell’adolescenza, si vedevano orientati a divenire guerrieri.

Jinheung decise di istituire questo nuovo ordine poiché intuì la necessità di creare dei valenti leader sia militari che, successivamente, politici, partendo da una formazione adolescenziale e/o pre-adolescenziale.

Le 5 regole fondamentali che i Hwarang dovevano seguire sono:

  • fedeltà al proprio signore,
  • pietà filiale verso i genitori, propri e degli altri,
  • fiducia e fedeltà tra camerati,
  • mai ritirarsi in battaglia,
  • non uccidere indiscriminatamente.

I Hwarang hanno influenzato non poco la storia coreana e sono stati fonte di ispirazione per la letteratura, il disegno e persino le arti marziali. Ancora oggi in Corea può capitare di imbattersi in manifestazioni tradizionali che si rifanno alle loro gesta.

Certo a noi che abbiamo visto il drama, dispiace un po’ che in realtà il Re Jinheung non ne abbia fatto parte, anzi, secondo le fonti storiche, è morto poco dopo averlo istituito.

Infatti, il caro vecchio Re morì proprio nel 576 dopo 37 anni di conquiste. Salì al trono dopo di lui il suo secondo figlio, il Principe Geumryun (noto come Re Jinji). Tuttavia, dopo appena 3 anni, nel 579, il trono passò al nipote, il Principe Baekjong (poi Re Jinpyeong) per opera di un colpo di Stato orchestrato da Lady Mishil che altro non era che la sorella della consorte di Jinheung.

La tipa viene ricordata in modo controverso nei libri di storia coreana: sembra che sia stata concubina di ben tre Re di Silla, cioè Jinheung, Jinji e Jinpyeong, ma secondo la leggenda era innamorata del primo figlio di Jinheung (il Principe ereditario Dongryun che non si capisce per quale motivo non sia salito al trono, suppongo sia deceduto) e fu capace di convincere un intero Consiglio a rimuovere Re Jinji affermando che il successore scelto dal defunto re fosse, guarda caso, il figlio di Dongryun.

Insomma, non ci sarà stata la Regina Madre psicolabile, ma nella realta c’e stata Lady Mishil che già il nome è tutto un programma.

 

Per approfondimento

La vita del guerriero. Storia dei Hwarang di Silla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*