Song Song Couple Wedding: ora può baciare la sposa!

Non so se ci rendiamo conto, ma quello che è successo poche ora fa è letteralmente un drama che diventa realtà! Che meraviglia ragazzi, questo matrimonio profuma propria di favole che si realizzano, e indipendentemente dall’età che uno ha, tutti noi amiamo sognare. Quindi grazie Song Song Couple per questa enorme emozione!

Lui, Song Joong Ki, 32 anni, e lei, Song Hye Kyo, 35 anni, si sono scambiati i voti allo Shilla Hotel dopo aver percorso un lungo corridoio gremito di parenti e amici. Solo qualche mese fa avevano annunciato il loro fidanzamento e ora eccoli qua, legati finché morte non li separi!

Park Bo-gum, grandissimo amico di Song Joong Ki, ha eseguito per la coppia un assolo di pianoforte mentre gli attori Lee Kwang-soo e Yoo Ah-in hanno consegnato le letture. Song Hye Kyo ha versato qualche lacrima e ha invitato la sua amica Ock Joo Hyun, a cantare A Whole New World, colonna sonora di Aladdin (se non è una favola questa). Gli sposini non hanno fatto la solita (squallidissima, lasciatemelo dire) conferenza stampa nuziale, ma hanno voluto che i reporter partecipassero al matrimonio raccogliendone delle testimonianze spontanee.

Ecco qui la gallery:

The Shilla Hotel

Song Song Couple Wedding Location

 

 

Si ringrazia pinkberries12 per il video

 

The King Loves: la Dawson’s Creek di noialtri. Drama-Spoiler!

Finalmente un drama che mi ha appassionato come non mi succedeva da un po’, sto parlando di The King Loves una serie Viki Original. Chi non ha visto questo drama, non vada oltre ma passi a leggere The King Loves: una piacevole scopersa. Il mio consiglio del mese, perché questo è un drama-spoiler!

Risultati immagini per wang rin e eun

Continua a leggere

The King Loves: una piacevole scoperta. Il mio drama consiglio del mese

Che riuscissi a scrivere due drama consigli per due mesi di seguito, è una cosa che non succedeva da tanto, per questo sono piacevolmente colpita!

Ho iniziato The King Loves davvero per caso, e devo riconoscere che un drama non mi appassionava così ormai da Queen for Seven Days, che ho visto nel lontano mese di agosto. Quindi capite il mio shock.

Il mio voto per The King Loves è 9

The King Loves

Il motivo principale del mio entusiasmo sta tutto in un singolo personaggio, quello interpretato da Hong Jong-hyun. Ragazzi, ho scoperto un nuovo amore, pur non essendo Jong Hyun il protagonista, cosa che non fa altro che riconfermare il mio debole per i secondi lead.

 

The King Loves | La Trama

The King Loves è la storia di una meravigliosa amicizia, tra un principe, Wang Won, e l’erede di una nobile casata di Goryeo, Wang Rin.

Wang Won è un principe di sangue misto, in quanto figlio del Re di Goryeo e della figlia i Kublai Khan, Imperatore dei mongoli, popolo che più volte aveva fatto tremare la Corea sotto i propri attacchi. Pur di salvare Goryeo dalla minaccia mongola, il Re Chungnyeol decide di contrarre nuove nozze con la principessa mongola Wonsung, allontanando da Palazzo la prima moglie il suo primogenito, nonché legittimo erede di sangue “puro”. Facilmente si intuisce l’enormità del malcontento che questa scelta provocherà, in particolare tra la gente di Goryeo, che teme la possibilità che un giorno il trono passi nelle mani di un principe per metà mongolo, come una perdita della propria identità in quanto popolo. Il malcontento prende forma in quei nobili che, alle spalle del sovrano, orchestrano in silenzio e cautamente un sovversivo tentativo di portare sul trono il discendente di stirpe reale “pura” più prossimo al trono (dato che nel frattempo il primo figlio del Re sembra scomparso) che risulteranno essere i figli del fratello della Regina esiliata: Wang Jeon e Wang Rin.

Mentre Wang Jeon, essere alquanto infimo e codardo, già sogna il trono macchiandosi di scabrosi crimini, Rin, di tutt’altro spessore morale ( <3 <3 <3 <3 ), crescendo diventerà un grandissimo amico di Wang Won. Quando i due hanno pressappoco 12 anni, incontrano la figlia del Ministro delle Risorse Eun Young-Baek e il principe Won se ne innamora, tutta via la fanciulla verrà coinvolta in pericolosi intrighi di corte.

Alla trama do un 9

 

The King Loves | I personaggi

Wang Won (Siwan) è un giovane pieno di vita che ama passare le giornate fuori dal Palazzo e nascondere la sua profondità d’animo sotto la maschera di un fannullone che passa buona parte del tempo ad ubriacarsi. Il suo personaggio in realtà è molto sensibile. E’ cresciuto con una madre aggressiva, pronta a difenderlo con le unghie e i denti in una Goryeo che ritiene una “colonia mongola”, e un padre che lo ha sempre allontanato, completamente posseduto dal timore che un giorno, il figlio, di fatto più potente di lui essendo nipote diretto dell’Imperatore mongolo, potesse ucciderlo. La sua vita non sarà facile, ma Won incontra Rin, e troverà in lui un amico, un fratello, un suddito fedele, un sostenitore leale. Rin è la sua salvezza e la sua gioia di vivere.

Al personaggio di Won do un 8

 

Wang Rin ( Hong Jonh Hyun) è il figlio del Ministro Wang Young. Rin è quello che molti nobili definiscono un discendete “puro” di Goryeo, essendo nipote diretto della prima Regina. Lui è perfetto: è saggio, è leale, è giusto, è privo della più piccola goccia di sangue mongolo. Tuttavia, ha un difetto, se difetto si può dire: è completamente fedele al suo amico Won. Per tutta la sua vita gli è stato vicino, camminando sempre un passo indietro e lasciandolo sempre vincere nella lotta. Rin è l’amore! Io ho amato questo personaggio in modo inverosimile! Anche perché mi ricorda il mio adorato Kim Woo Bin!

Il mio voto per Rin è 10

Wang Rin - The King Loves

Wang Rin – The King Loves

 

Eun San (Yoona) è la figlia del Ministro delle Risorse Eun Young-Baek, commerciante dalle ricchezze talmente numerose da far invidia allo stesso Re. Ma come si dice? Il denaro non fa la felicità! Saranno proprio queste ricchezze a rendere dura la vita di Eun San, perché ambite dai ribelli che voglio porre sul trono un nuovo principe ereditario. Eun San è una ragazza esperta di arti marziali, solare, determinata.

Al suo personaggio do un 9

 

Il Re Chungnyeol (Jung Bo-Suk) è un personaggio, a mio parere, debole. Vive come prigioniero dei mongoli nel suo stesso Palazzo. Si sente inferiore a Kublai Khan e alla sua discendenza e per questo alzerà dei muri sia nel rapporto con il figlio che con la Regina Wonsung. Tuttavia è un buono. Magari fosse stato anche un po’ più furbo ci saremmo risparmiati tanti grattacapi.

Il mio voto è 7

 

La Regina Wonsung (Jang Young-Nam) è un personaggio che ho trovato particolarmente affascinante. Principessa mongola, circondata da guardie mongole, sia uomini che donne, che per capelli e modalità di combattimento trasudano un non so che di barbaro, di selvaggio. E’ questo piglio un po’ primitivo che rende gli abitanti di Goryeo ostili. Capite? Sono i Romani che vengono schiacciati dai barbari, la civiltà che viene vinta dall’inciviltà. E’ un po’ questo il concetto che passerà per la testa dei ribelli, e che renderà la vita non facile alla Regina e a suo figlio. Wonsung è un po’ così: per metà selvaggia, irascibile, incontrollabile, impossibile da addomesticare, e se in molte occasioni fa davvero paura, l’ho apprezzata tantissimo per la sua fierezza, la sua forza, la sua classe.

Il mio voto è 9

Regina Wonsung - The King Loves

Regina Wonsung – The King Loves

 

Ragazzi miei, che dirvi, io trovo questo drama degno di ogni attenzione possibile, quindi correte a vederlo, e se già lo avete fatto passate a leggere il mio post The King Loves: la Dowson’s Creek di noialtri. Drama-Spoiler!

 

Korea Drama Awards 2017: ecco tutti i vincitori!

Il 2 ottobre si sono tenuti gli attesissimi Korea Drama Awards 2017 per premiare i migliori drama e i migliori attori dell’anno 2017!

I Korea Drama Awards sono alla decima edizione e riguardano in primo luogo i drama trasmessi dalle reti televisive coreane principali, che sono la MBC, la KBS e la SBS.

Come era prevedibilissimo, Goblin ha ricevuto il maggior numero di premi, precisamente 5, contro i 4 di Rebel: Thief Who Stole the People e Ruler: Master of the Mask.

Giusto a Kim Sang Joong per la sua interpretazione in Rebel, è andato il Grand Excellence Award. Riconoscimento dovuto, oltre che per la sua meravigliosa prestazione, anche per l’impegno dell’intera troupe che è stata impegnata per più di sei mesi nel girare un drama storico di tale portata.

A Yook Sungjiae è invece andato il premio per miglior nuovo attore e stella dell’anno, grazie al suo ruolo in Goblin che ha dato una piacevole ventata di freschezza e gioventù all’intera storia.

 

Ma bando alle ciance, ecco tutti i premiati:

 

Grand Excellence Award: Kim Sang Joong per “Rebel: Thief Who Stole the People”

Kim Sang Joong in Rebel

Best Drama Award:Goblin“, “Ruler: Master of the Mask

KDA Award: Heo Joon Ho per “Ruler: Master of the Mask”

Male Top Excellence Award: Kwon Yool in “Whisper”, Kim Ji Suk in “Rebel: Thief Who Stole the People”

Female Top Excellence: Honey Lee in “Rebel: Thief Who Stole the People”

Male Excellence Award: Jeon No Min in “Ruler: Master of the Mask”, Min Jin Woong in “Father is Strange”

Female Excellence Award: Lee Il Hwa in “Chief Kim”, Song Ha Yoon in “Fight My Way”

Lifetime Achievement Award: Jung Young Sook

Best Global Management AwardCube Entertainment

Best OST Award: DinDin in “Chief Kim”

Star of the Year Award: Yook Sungjae in “Goblin”

Yook Sungjae in Goblin

Hallyu Star Award: Kwon Mina per “Hospital ship”, Park Gyuri per “Lovers in Bloom”

Best Producer Award: Lee Jang Soo per “Chief Kim”

Best Screenwriter AwardPark Hae Jin per “Ruler: Master of the Mask”

Hot Star Award: Lee Tae Im per “Woman of Dignity”

Popular Character AwardKim Byung Chul e Park Kyung Hye per “Goblin”

Park Kyung Hye e Kim Byung Chul in Goblin

Best New Actor Award: Yook Sungjae in “Goblin”

Best New Actress Award: Go Won Hee in “Best Delivery Person”

 

A Goblin e ai suoi attori vanno, dunque, il premio Miglior Drama dell’Anno, insieme a “Ruler: Master of the Mask“, Migliore Star dell’Anno (Yook Sungjae), Miglior Nuovo Attore (Yook Sungjae), Personaggi più popolari (Kim Byung Chul e Park Kyung Hye). Nulla invece al nostro amato Gong Yoo e al nostro cupo mietitore, Lee Dong-Wook, non la trovate un po’ un’ingiustizia?

 

Korea drama Awards: i vincitori del 2016