Queen for Seven Days: la vera storia della Regina Dangyeong e del Re Joongjong

Queen for Seven Days è, senza ombra di dubbio alcuno, il mio drama consiglio per questo mese. Questo kdrama mi è piaciuto a tal punto da divorarne gli episodio in pochi giorni. Ovviamente, come ogni drama storico, appena finita la visione, mi sono ritrovata a fare ricerche su ricerche alla scoperta della vera identità della Regina Dangyeong e del suo Re Joongjong.

Ecco come è andata in realtà.

La Regina Dangyeong è stata davvero deposta dopo soli 7 giorni? Sì.

La Regina Dangyeong è realmente esistita, ed ha vissuto la sua vita in età Joseon dal 1487, anno della sua nascita, al 27 dicembre del 1557, anno della sua morte. Conosciuta come Lady Sin prima di diventare Regina, era la figlia del più vicino sostenitore del Re Yonsangun, 10° sovrano della dinastia Joseon, nonché la moglie del Gran Principe Joongjong, fratellastro del Re. Per questo “scomodo” grado di parentela, all’indomani del colpo di Stato realizzato dai Ministri che porterà Joongjong al potere, la povera Dangyeong verrà deposta e allontanata da palazzo. Dangyeong diventò Regina nel 1506, quando Jungjong fu incoronato Re. Precisamente il 18 di settembre. Fu deposta il successivo 25 settembre. Esattamente 7 giorni dopo. Morirà anziana e senza figli.

Regina Dangyeong

 

E’ vero che Yeonsangun era figlio di una Regina deposta? Sì.

Per quanto riguarda il caro Re Yeonsangun, che governò dal 1494 al 1506, gli storici lo ricordano come uno dei peggior tiranni di età Joseon. Ordinò due sanguinose purghe di esponenti d’elitè a Palazzo e si macchiò di atti particolarmente violenti uccidendo un suo tutore e diverse persone a lui vicine. Sua madre, la Regina Yun, era una concubina del Re. Quando la Regina consorte morì, senza dare alla luce un erede, il Re prese in seconde nozze Lady Yun per la sua bellezza nel 1476. Dopo qualche mese nacque Yeonsangun. La nuova Regina non era del tutto equilibrata, come del resto anche il figlio, e viene ricordata come una donna gelosissima delle concubine del Palazzo (chi la fa l’aspetti). Qualche volta cercò anche di avvelenarne qualcuna (…) e si narra che una notte osò addirittura colpire fisicamente il Re. Quando la Regina Madre lo scoprì, la Regina Yun fu allontanata da Palazzo e successivamente avvelenata.

Re Yeonsangun

 

Il Re Jungjong ha capeggiato la rivolta contro il fratello? No.

Il colpo di Stato a discapito di Yeonsangun, fu organizzato dai ministri, stanchi della tirannia del Re. Per altro rischiavano la testa un giorno sì e l’altro pure, quindi sfido io. Addirittura alcuni storici dicono che il Gran Principe stesse per suicidarsi proprio nel mentre della rivolta, temendo che il Re lo avrebbe ucciso. Fu Dangyeong a dissuaderlo. Diventato Re, Jungjong tentò di rimediare alcune scelte folli del fratello ristabilendo la regia università del Sungkyunkwan e l’Ufficio dei Censori che aveva il compito di esercitare un controllo almeno formale sulle azioni del Re. La storia ci dice che il Re Jungjong durante i primi anni di Regno, subì molto il potere dei ministri, che di fatto avevano creato una nuova Joseon con le loro stesse mani. Solo una decina di anni dopo, alla morte degli artefici della rivolta, poté esercitare il suo potere liberamente. Ne è un esempio il fatto che fu costretto ad allontanare Dangyeong da Palazzo a causa della posizione politica del padre.

Re Jungjong

 

Il re Jungjong fu un sovrano esemplare? Non proprio.

Con l’aiuto del primo ministro Jo Gwangjo, che nel drama è amico del Gran Principe fin dall’infanzia, Jungjong è stato un Re dalle grandi riforme governative e agrarie, distribuì equamente le terre tra i ricchi e i poveri e applicò severamente le leggi contro chi accettava tangenti e sfruttava il popolo. Tuttavia quando il potere di Jo Gwangjo stava diventando ingombrante, il Re dovette allontanarlo da Palazzo e da allora abbandonò le sue riforme.

Jo Gwangjo

Trovandosi a regnare da solo, Jungjong non si è distinto per particolari doti. Il suo Regno fu caratterizzato da una continua lotta tra fazioni facenti capo alle diverse Regine che si sono susseguite e anche ad alcune concubine del Re. Le continue lotte interne indebolirono la dinastia lasciando campo libero alle potenze straniere che ripetutamente attaccavano le zone costiere meridionali.

Insomma, il Regno di Jungjong fu florido solo finché al governo ci fu Jo Gwangjo, per il resto, viene ricordato come un sovrano debole che fu costretto a sedere sul trono dai suoi ministri e dagli stessi costretto ad allontanare l’amata moglie.
Secondo altre opinioni, invece, Jungjong avrebbe volutamente manipolato i ministri al fine che si auto-eliminassero tra loro, senza però riscontrare grande successo. Qualunque sia stata la realtà, il suo Regno, di fatto, è stato caratterizzato da  molta violenza, confusione ed intrighi di corte, pur non raggiungendo i livelli del precedente sovrano.

 

E’ vero che Jungjong non uccise il fratello dopo aver preso il trono? Sì.

Yeonsangun non fu giustiziato ma mandato in esilio a Ganghwado dove morì poche settimane dopo, precisamente il 20 novembre del 1506.

 

Jungjong volle ristabilire Dangyeong nella sua posizione di Regina? Chissà.

Alcuni storici sostengono che il Re avesse amato davvero solo la prima Regina Dangyeong, sta di fatto che ebbe altre due Regina consorti e svariate concubine. Ora, che prendesse di nuovo moglie era ovvio, dovendo generare un legittimo erede, ma il fatto che avesse voluto, ma non potuto, ristabilire Dangyeong nella sua posizione originaria nel tentativo di evitare una probabile diatriba tra eredi al trono figli di una Regina in carica ed eredi figli di una Regina deposta, è probabilmente inventato di sana pianta. L’aver avuto due Regine consorti e svariate concubine dimostra che di questo problema il Re se ne infischiava altamente. Dalla seconda Regina consorte ebbe una figlia femmina e un figlio maschio, Injong, che morendo prematuramente, governò solo per un anno dal 1544 al 1545. Dalla seconda Regina consorte ebbe un figlio maschio, Myeongjong, che regnò dal 1545 al 1567, e 4 figlie femmine.

Un aneddoto singolare riguardo Jungjong è che è stato il primo ed unico sovrano nella storia coreana antecedente all’età moderna, ad aver nominato una donna, Jang Geum, come suo medico personale. Mai prima né dopo si verificò più una cosa simile.

Direi che da questo aneddoto potrebbe nascere un meraviglioso spin off, non credete?

Hyeri e Ryu Jun Yeol fidanzati? Il pensiero corre subito a Reply 1988!

Buongiorno drama fans! La notizia corre veloce e anche l’euforia dei fan di Reply 1988. Hyeri e Ryu Jun Yeol sono fidanzati, a confermarlo sono anche le loro agenzie!

Già lo scorso marzo erano trapelate alcune foto che li ritraevano insieme, forse in un appuntamento, e i loro tratti facciali particolarmente riconoscibili (specialmente quelli di Ryu) avevano reso vani i loro tentativi di camuffarsi con mascherine e lunghi cappotti alquanto ampi.

Hyeri è stata avvistata più volte a casa di Jun Yeol, dove si è recata anche l’11 agosto di ritorno dall’Europa. Ora, voglio capire l’amicizia, ma di ritorno da un viaggio ti rechi dritto dritto dal tuo ex collega? C’è amore, ragazzi. C’è amore.

Chi non ha visto Reply 1988 si fermi qui perché ora darò libero sfogo allo spoiler…

 

Continua a leggere

Queen for Seven days: finché morte non ci separi. Drama-Spoiler!

Queen for seven days si è appena concluso ed è la mia ultima fissa in materia di drama. Finalmente una storia che ha saputo coinvolgermi totalmente. Lo avete visto? Se non lo avete visto, passate a leggere Queen for Seven Days: ilmio drama consiglio del mese perché questo è un drama-spoiler!

Queen for Seven Days

Continua a leggere

Queen for Seven Days: il mio drama consiglio del mese!

Lo dico da subito: le emozioni che mi ha fatto provare questo drama, non le sentivo dai tempi d’oro di Moon Lovers e Goblin.

Queen for seven days é un kdrama storico di un’intensità tale da spingermi a divorare le 20 puntate, una dopo un’altra, come non mi capitava da tanto. Se ancora non lo avete visto, con la mia recensione cercherò di spiegarvi cosa ha di speciale questo drama.

Il mio voto é 9

Queen for seven days

 

Queen for seven days | La trama

Che dire, come ogni drama storico, la storia ruota intorno alla vita di un Principe, anzi due, figli di due diverse Regine, che crescendo dovranno dire addio all’innocenza del legame fraterno che li unisce a causa del sospetto, dell’odio e delle ostilità che il trono sempre insinua nel cuore umano. Lee Yoong è il Principe ereditario, primogenito del Re, legittimo erede al trono. Tuttavia si porta dietro una “colpa” ingombrante.

La madre é una Regina deposta.

Lee Yeok é il Gran Principe di Jeseon, secondogenito del Re, e fratellino amato e vezzeggiato da Yoong. Il trono, di fatto, non gli spetta, ma il giovane Principe ha un grande punto a suo favore: é il figlio della Regina in carica.

Quando il Re muore, in poche battute le corse a cavallo, le lunghe chiacchierate tra fratelli, gli allenamenti con la spada lasciano il posto a indifferenza, timore e sospetto. Yoong teme che la Regina Vedova e i suoi sostenitori, possano detronizzarlo, come è stato per la madre.

Per tappare le eventuali ali della ribellione al fratello reale, Yoong decide di farlo unire in matrimonio con la figlia del suo consigliere più fidato, Shin Soo-Geun. Tuttavia, le vicende prendono una piega inaspettata a seguito del legame che si viene a creare tra la figlia del consigliere, Shin Chae-Kyung, e i due Principi, ampiamente preannunciata da una monaca veggente. La prima scena del drama, vede Chae Kyung e Yeok divisi dagli intrighi di corte, poi un lunghissimo flash back di 20 puntate ci spiegherà gli eventi che porteranno a quel momento. Perché Chae Kyung sarà Regina per soli 7 giorni?

Alla trama do un 8.5

 

Queen for seven days | I personaggi

Lee Yoong (Lee Dong-Gun) è il Principe ereditario e sovrano di Joseon. Il suo personaggio è molto complesso. Un po’ di amore per il secondo lead, è quasi la regola ormai. Yoong non nasce cattivo, ma nasce solo. Il padre lo trascura per un’altra donna che non è la madre, e poi un giorno si ritrova a vivere a Palazzo con una matrigna e un fratellastro, che per quanto possano volergli bene, non condividono con lui lo stesso sangue. Almeno non del tutto.

Yoong crescerà solo, intento a guardare il padre felice con la sua nuova famiglia. I suoi demoni sono la gelosia, la mancanza di affetto, l’insicurezza, il poco amore per sé stesso. Perennemente combattuto, si macchierà di crimini indicibili, ma si distinguerà anche per diversi atti misericordiosi. A me il suo personaggio ha fatto tanta tenerezza. Sarebbe bastato un abbraccio in più, un sorriso in più, una rassicurazione in più per salvare questo giovane Re. Riuscirà, infine, a trovare l’agognata serenità?

Il mio voto è 9

 

Risultati immagini per queen for seven days gif

 

Lee Yeok (Yeon Woo-Jin) è il Gran Principe. Come tutti i piccoli di casa, crescerà circondato di amore e consenso. Il suo è un amore infinito per il fratello più grande, che gli ha insegnato a tirar con l’arco e a combattere con la spada. Nella sua innocenza, non vede in lui un possibile rivale per il trono, e vive la sua vita come un qualsiasi ragazzo farebbe. Ben presto, però, una serie di coincidenze e sfortunati eventi, daranno alito a pericolosi fraintendimenti.

Il dubbio è come l’acqua. Scava lentamente fino a creare una crepa irreparabile. 

Yeok è un personaggio bellissimo. Forte come una roccia, umano come pochi, risoluto quando serve. Riuscirà a salvare il suo rapporto con il fratello?

Il mio voto per questo personaggio è 9.5

 

Chae Kyung (Park Min Young) è la figlia del consigliere Soo Geun. Il suo personaggio è l’espressione della saggezza e della solarità. Viene cresciuta in campagna, lontano dalla Capitale e dai Principi per una ragione ben precisa, ma a lei sconosciuta. Fuggirà per tornare dai suoi genitori e sulla strada del ritorno a casa si scontrerà con il Gran Principe, a cui in seguito sarà promessa. Chae Kyung è insieme vittima e causa scatenante della diatriba reale. Una monaca lo predisse: se il destino di Chae Kyung e dei Principi Reali si incroceranno, sarà sangue.

Ovviamente si incontreranno e la storia di amore e di amicizia con Yeok e Yoong vi conquisteranno fin da subito. Ogni puntata tira l’altra, per la voglia di scoprire come finirà.

Al suo personaggio do un 8.8

Risultati immagini per queen for seven days gif

 

Il mio ultimo consiglio del mese risale ad aprile! Era da tanto che un drama non mi prendeva così. Per qualche aspetto Queen for seven days mi ha ricordato Moon Lovers, per molti altri Sun embracing the Moon, due drama storici bellissimi. Ne consiglio la visione soprattutto per la fine che mi ha toccato particolarmente! Se invece lo avete già visto, vi consiglio di leggere Queen for Seven Days: finché morte non ci separi. Drama-Spoiler!