9 celebrità coreane che hanno sposato un loro fan: i sogni a volte si avverano!

E’ il sogno di ogni fangirl: sposare il proprio oppa e vivere una vita intera con lui! Ebbene i sogni qualche volta si avverano e i 9 casi che voglio riportare ne sono la dimostrazione. Queste 9 celebrità coreane hanno sposato una loro fan, due di queste coppie, purtroppo, si sono separate ma 7 sono ancora felicemente sposate.

  • Shoo e Im Hyo Sung

Im Hyo Sun è una star del basket in Corea, e ha confessato che era un fan sfegatato di Shoo prima ancora di incontrarla. “Avevo completamente perso la testa per Shoo. Avevo messo la sua foto nel mio spogliatoio e pensavo che avrei voluto sposarla”. Bé, congratulazioni, hai fatto bingo!

Shoo and Im Hyo Sung

  •  Park Hae Il Seo e Yoo Seon

Park Hae II Seo, prima del suo debutto sul grande schermo, era un attore che non navigava esattamente nell’oro! Incontrò questa sua fan che gli restò accanto anche nei momenti più difficili, il suo fascino lo conquistò e si sposarono. Dopo arrivò il successo che non ha cambiato i loro sentimenti: oggi hanno un figlio e Yoo Seon lavora come sceneggiatrice.

Park Hae Il and Seo Yoo Seon

  • Cha Seung Won e Lee Soo Jin

Lee Soo Jin si innamorò di Cha Seung Won in tenera età. Si sono incontrati per la prima volta in un club. Lei era al college, e lui, quattro anni più giovane, al liceo. Si sono sposati quando lei aveva 24 anni e lui 20 senza neanche il consenso dei genitori. Loro sicuramente hanno superato molti ostacoli nel nome dell’amore!

Cha Seung Won and Lee Soo Jin

  • Lee Ji Ah e Seo Taiji

Lee Ji Ah ha incontrato Seo Taiji a Los Angeles nel 1993 durante un concerto. Nel 1996, Seo Taiji ha lasciato la Corea e si è trasferito in America a tempo indeterminato. I due si sono sposati l’anno successivo ed sono rimasti insieme fino a che lei ha chiesto il divorzio nel 2006.

Lee Ji Ah and Seo Tae Ji

  •  Chae Rim e Lee Seung Hwan

Chae Rim è stata una fan di lunga data del cantante e uomo d’affari Lee Seung Hwan, che ha scoperto la famosa Park Shin Hye. I due si sono sposati nel 2003 e separati nel 2006. Non sono mai stati sposati sulla carta. Più tardi, nel 2014, Chae Rim ha sposato Gao Xingqi.

Chae Rim and Lee Seung Hwan

  • Lee Sae Joon e Kang Kyung Jin

Quando Lee Sae Joon di Yurisangja  faceva il conduttore radiofonico all’inizio della sua carriera, ogni volta che andava in onda il suo show, riceveva una scatola di biscotti fatti in casa e una lettera inviata al suo studio da una fan. Un giorno, lei si presentò ad un suo concerto. Un paio di anni più tardi, si sono incontrati di nuovo per caso e hanno finito per sposarsi!

Lee Sae Joon and Kang Kyung Jin

  • Hwang Jung Min e Kim Mi Hye

I due hanno studiato presso la stessa scuola e hanno interpretato il musical Cats insieme nel 2000. Si sono sposati nel 2004 e hanno avuto un figlio. Kim Mi Hye, che oggi è una produttrice musicale, ha dichiarato che il marito le ha dato grande coraggio e forza!

Hwang Jung Min and Kim Mi Hye

  • Yoon Soo Il e Kim Sun Shim

Il cantante Yoon Soo Il era al capezzale della madre nella sua stanza d’ospedale, devastato dal fatto che lei avesse il cancro e solo altri sei mesi, quando ha incontrato la sua futura moglie. “I miei fan erano venuti con fiori e cibo in ospedale. Mia moglie venne a mani vuote, ma è rimasta più a lungo di tutti “, ha ricordato. “Grazie alle sue cure, mia madre ha vissuto altri sei anni.”

  • Lee Sung Min

Lee Sung Min di Misaeng era un povero attore e aveva l’abitudine di dormire in teatro. Sposò una sua fan e solo 25 anni dopo ottenne la celebrità, con sua moglie sempre lì al suo fianco.

Infine non possiamo non menzionare due casi davvero unici!

Il primo è quello di Mir dei MBLAQ che quando aveva 19, ricevette una proposta di matrimonio da una sua fan. Lui ovviamente rifiutò, ma rimase alquanto sorpreso quando lei ritornò con in mano un certificato di matrimonio firmato dai suoi genitori!! Complimenti per la determinazione!

Il secondo riguarda Hyun Bin. Hyeri delle Girls ‘Day (simpatica protagonista di Reply 1988) ha dichiarato diverse volte di essere una sua grande fan. Non l’ha sposato, ma ha in qualche modo ha realizzato il suo sogno quando ha recitato in Hyde, Jekyll and I interpretando proprio il ruolo di una ragazza perdutamente innamorata di Hyun Bin!

Baby cosplay: vi innamorerete di questo bimbo!

I cosplay, se ben fatti, sono da tutti ammirati, ma se a fare il cosplay è un cucciolo d’uomo meglio ancora!!

Il piccolo Joey Marie Choi ha solo 4 mesi ma ha già fans in tutto il mondo grazie alle bellissime foto che gli ha scattato la mamma. Tutto ha inizio quando la giovane mamma fotografa, Laura Izumikawa, di Los Angeles, ha pensato di divertirsi travestendo il suo bimbo mentre dormiva. Ha creato i costumi prima con ciò che aveva in casa, poi con l’aiuto di qualche amico.

Quando la mamma ha postato le foto su Instagram immediatamente ha ottenuto una miriade di “mi piace” e di seguaci (quasi 180.000). Dopotutto Joey è davvero adorabile non vi pare?

Baby-cosplay-1Baby-cosplay-2Baby-cosplay-3Baby-cosplay-4Baby-cosplay-5Baby-cosplay-6baby-cosplay-7Baby-cosplay-8Baby-cosplay-9Baby-cosplay-10

Se volete seguire il piccolo Joey in costume, e la sua bizzarra mamma, il suo account instagram  è qui!

Lee Jong Suk, Choi Ji Woo e Cha Seung Won per Burberry

Lee Jong Suk, Choi Ji Woo, Cha Seung Won e altre stelle della tv coreana hanno partecipato a un particolarissimo evento Burberry dal titolo “Art of Trench”.
Il 3 marzo, Sport Seoul ha pubblicato una raccolta di foto del marchio di lusso, che immortalano gli attori famosi tra cui l’attrice di “Oh My Venus” Go Joon Hee.

Lee Jong Suk per Burberry

Lee Jong Suk per Burberry

Le stelle rappresentano il marchio londinese per le strade di Seoul e nei siti di maggiore interesse in Corea.
L’attrice di “The Beauty Inside”, Han Hyo Joo, mette in risalto tutta la sua bellezza naturale nel trench di Burberry, mentre Cha Seung Won sembra un vero e proprio investigatore privato.

Cha Seung Won per Burberry

Cha Seung Won per Burberry

Choi Ji Woo, attualmente protagonista della commedia “Like for Likes”, indossa un elegante trench beige che viene indossato anche da Lee Jong Suk.

lee-jong-suk-go-joon-hee-and-choi-ji-woo-burberry

Prima del suo ritorno in tv, l’attrice è apparsa con successo nella serie “Twenty Again”, dove ha interpretato Ha No Ra, una casalinga che torna al college.
Lee Jong Suk, invece, da poco laureatosi, sta attualmente girando il drama “Jade lover”.

Burberry é certa di conquistare il pubblico coreano con questi testimonial di eccezione, ma forse non sa che avrebbe conquistato anche noi!!

Mischievous Kiss: Love in TOKYO. La fiera dell’ovvietà

Qualche giorno fa i miei occhi a mandorla si sono posati su Mischievous Kiss: Love in Tokyo. Un drama di 16 episodi, di cui ognuno relativamente breve (i soliti 45 minuti giapponesi invece delle infinite puntate dei drama coreani da un’ora e mezza), quindi nei giro di 3-4 giorni l’ho finito complice gli ultimi giorni di ferie.

Il mio voto è 5,5

Fonte: viki.com

Love in Tokyo

Love in Tokyo

Non ho visto la versione coreana, né l’anime, di cui però ho sentito parlare. Quindi la mia recensione per ora si limiterà al drama giapponese. In primo luogo la differenza in generale tra i drama coreani e quelli giapponesi è palpabile, almeno per la mia personale esperienza. Finora il mio giudizio vede vincere nettamente i tf coreani: più ben fatti, attori migliori e anche più realistici.

I drama giapponesi risultano quasi sempre adatti più agli adolescenti se non ai ragazzini, e anche in Love in Tokyo ho visto confermate queste peculiarità.

Mischievous Kiss: Love in Tokyo | La trama

La storia di per sé è carina, tipicamente da “anime”, però davvero troppo per ragazzini a mio avviso. Gli anni passano veloci e non permettono di “entrare” a pieno nella storia. Inoltre è quasi surreale, dall’evento che spinge la famiglia di Kotoko a trasferirsi a casa di Naoki, alle  vicende che sembrano obbligare Naoki a prendere determinate decisioni sul suo futuro (vicende che per me sono davvero stupide e facilmente risolvibili altrimenti).

Mischievous Kiss: Love in Tokyo | I personaggi

Non c’è un personaggio che mi abbia conquistato completamente.

Kotoko (Honoka Miki) è eccessivamente goffa e imbranata, le sue espressioni e smorfie le trovo esagerate e davvero prive di fascino o femminilità. Capisco la tipologia di personaggio che si voleva ricreare ma per me il troppo stroppia e il risultato non è stato dei migliori.

Naoki (Yuki Furukawa) è completamente privo di vita!! Un essere apatico, senza espressioni facciali, senza emozioni, troppo troppo freddo! Credo che l’attore non sia stato particolarmente bravo a rendere il ruolo del “bello impossibile”. Ogni volta che parla non ha la minima espressività (da qui il mio riferimento alla bravura in genere superiore degli attori coreani).

Il fratellino di Naoki, Yuki (Yuga Aizawa), forse l’unico personaggio caruccio. Simpatico il suo modo di attaccare Kotoko e di interpretare il piccolo genio.

E infine Kinnosuke (Yuki Yamada), l’amico di Kotoko, di lei innamorato perdutamente, è anche lui eccessivamente plateale e teatrale.

Capisco che l’essere kawai sia una caratteristica della cultura giapponese ma non preferisco gli eccessi che rendono il tf quasi una comica per me non gradita. Spero in una migliore versione coreana (Playful kiss)!

Non è malaccio per passare il tempo ma non lo consiglierei.

E voi avete visto questo drama? Cosa ne pensate? Se ancora non lo avete visto ecco qui gli episodi di Love in Tokyo!

Drama hot: chi vince il premio shirtless oppa dell’anno?

La battaglia è molto dura. Quasi tutti i drama ci hanno abituato ad almeno una scena di shirtless, e scegliere lo shirtless oppa dell’anno è alquanto difficile!

Anche se stilare una classifica è ardua impresa, possiamo almeno provare a riportare alcune delle scene più belle di shirtless che ci vengono in mente!

In primo luogo Song Joong Ki. Che voto gli dareste? Bè, io direi un bel 9

song joong ki drama

Segue Kim Woo Bin. Direi che qui siamo ad un 9.5 pieno

Uncontrollable Fond Shirtless

Come poteva mancare Lee Jong Suk. Un po’ troppo snello forse. Gli darei un 7.5

Lee Jong Suk shirtless

So Ji Sub con i suoi muscoli ha allietato tutte le fans di Oh my Venus! Io gli darei un 9 pieno

So Ji sub shirtless

Lee Soo Hyuk. Anche se non mi piace tantissimo come attore non si può certo non riconoscergli una certa prestanza fisica. Darei un 8

Lee Soo Hyuk shirtless

Lee Min Ho non eccessivamente “pompato”. Gli darei un 7

Lee Min Ho shirtless

Passiamo al vicino Giappone!

Jun Matsumoto, anche lui un po’ troppo snello, anzi forse decisamente troppo. Gli darei un 5.5

Jun Matsumoto shirtless

Hayami Mokomichi, senza infamia e senza lode. il mio voto è 5

Hayami Mokomichi shirtless

Kazuya Kamenashi, magrolino anche lui. Diamogli un 6

Kazuya Kamenashi

 

Dunque, chi vince il premio di shirtless oppa dell’anno?

Il terzo posto è vinto da Lee Soo Hyuk con un punteggio pari a 8

Il secondo posto è vinto a pari merito da Song Joong Ki e So Ji Sub con il loro 9 pieno

… e il primo posto va al nostro amato Kim Woo Bin con il suo 9.5!

Siete d’accordo?

Se volete segnalare altri shirtless degni di nota fatelo nei commenti!

 

 

Perché i coreani hanno tutti lo stesso cognome?

Perché i coreani hanno lo stesso cognome?

Perché i coreani hanno lo stesso cognome?

Chi ama i drama coreani come noi, l’avrà notato da un pezzo: i cognomi dei coreani sono quasi tutti uguali!!

Kim, Lee e Park costituiscono in Corea del Sud il 50% della popolazione (50 milioni di abitanti) e se aggiungiamo anche Choi, possiamo dire di aver raggruppato una grandissima parte delle famiglie coreane! The Econimist dice che il 20% dei coreani ha come cognome Kim.

Tutto ciò come è possibile?

Nell’anno 1000 d.C. il Re Wang Geon, fondatore della dinastia Goryeo, decise di assegnare un cognome a chi era fedele alla sua corte. Erano tutti nobili e dovevano sostenere un esame civile per ricevere un cognome ed essere autorizzati a registrarlo. Anche successivamente, durante la prima parte della dinastia Joseon, che durò dal 1392 d.C. al 1910 d.C., solo le famiglie nobili avevano un cognome. Solo nel 1700 anche ai commercianti fu data la possibilità di sostenere l’esame per ottenere un cognome, così chiunque avesse abbastanza denaro poteva comprarne uno e inserirsi in un albero genealogico. Poiché Kim, Park, Lee e Choi erano i cognomi che nei secoli precedenti erano stati utilizzati per individuare la nobiltà, tutti i cittadini che potevano permetterselo, acquistavano uno di essi.

Nel 1894 diventò legale per chiunque acquistare un nome e ancora una volta la scelta ricadeva su quelli detti sopra. Chi non avrebbe voluto un cognome legato alla nobiltà?

E così eccoci oggi con 50 milioni di abitanti e tanti nomi da contarli sulle dita di una mano! Il tutto si complicava se consideriamo che fino a metà degli anni novanta in Corea del Sud chi sposava una persona con il suo stesso cognome non poteva neanche registrare il matrimonio, così il partner non poteva di fatto risultare come marito ma solo come coinquilino! Meno male che questa legge è stata abolita perché per un Paese con così poca fantasia nei cognomi era un problema non da poco!! Cosa ne pensate?

 

Reply 1988: un tuffo indietro nel tempo. Il drama-consiglio di agosto

Ho appena finito di vedere Reply 1988. Non nascondo che ho deciso di vederlo perché tra i protagonisti c’è Ryu Jun Jeol che ricopre un ottimo posto nella lista dei miei attori coreani preferiti, ma poi questo drama mi ha conquistata anche per tanti altri motivi.

Reply 1988

Reply 1988

Reply 1988 mi ha letteralmente scaldato il cuore. Mi ha fatto ridere, mi ha fatto commuovere, mi ha fatto riflettere. Quando è finito davvero ho pensato di ricominciarlo subito per colmare il vuoto. Ormai ero anch’io una ragazza del liceo che viveva in quella strada e passava le ore a guardare la tv in camera di Taeki. L’ho trovato un drama diverso da tutti gli altri, che entra nelle case e nell’intimità delle persone e le mette a nudo, una sorta di reality, una sorta di grande fratello. Il punto forte di questo drama è la vita, pura e semplice.

Il mio voto è 7.7

Fonte: viki.com

Reply 1988 | La trama

La storia tratta di 4 famiglie che vivono nella stessa strada a Seol, ognuna di queste ha uno o più figli quasi della stessa età, ma il drama si concentra principalmente su 5 di loro che frequentano tutti gli ultimi anni del liceo (o quasi tutti): Deok Sun, Jung Hwan, Sun Woo, Dong Ryong e Taek!

Deok Sun (Hyeri) è una ragazza molto buffa negli atteggiamenti e tanto piena di vita quanto priva di qualsiasi propensione allo studio. E’ la pecora nera della famiglia e anche del gruppo.

Juang Hwan (Ryu Jun Jeol) è il ragazzo che vive al piano superiore, o per meglio dire, è Deok Sun che vive nel suo scantinato. Ricco grazie ad una vincita alla lotteria, la sua è la famiglia che ho preferito per stravaganza e simpatia.

Sun Woo (Go Kyung-pyo) vive solo con la mamma e la sorellina piccola, è un ragazzo diligente e  bravo a scuola, che si fa carico di responsabilità superiori alla sua età.

Se Deok Sun è la pecora nera del gruppo, Dong Ryong (Lee Dong-hwi) è lo sfigato. Sempre solo a causa di genitori troppo presi dal lavoro, è l’emblema dei figli unici di genitori in carriera.

Taek (Park Bo Gum) è il più dolce e innocente della comitiva, genio indiscusso di Go, lascia la scuola per partecipare a diverse competizioni internazionali, che lo portano spesso lontano dal padre e dai suoi amici.

L’ambientazione nel 1988 è davvero una scelta particolare e, per chi ama il “vintage” come me, davvero piacevole. Anno delle olimpiadi di Seol (i fans di Mila e Shiro lo ricorderanno bene), la Corea nell’88 si apriva al mondo e si avviava verso l’emancipazione. Vengono trattati tutti i momenti salienti di quegli anni come le rivolte degli studenti, e ricordati tutti gli show televisivi principali. Con mia grande felicità ho notato che, a differenza di quanto possano pensare le persone piene di pregiudizi nei confronti dell’Oriente, le donne in Corea già negli anni ’80  (ma in verità anche prima come si può vedere in Love Rain) frequentavano l’università, vivevano da sole, guidavano l’auto, e addirittura non avevano il coprifuoco la sera! Cioè ragazzi, tutto nella norma! Non crediamoci unici portatori di civiltà! Anzi considerando che grandi marchi che ci hanno cambiato la vita come la Samsung sono sud coreani, penso che dovremmo riconoscere ad alcuni Stati asiatici anche una certa superiorità economica!

 

Reply 1988 | I miei personaggi preferiti

La mamma di Jung Hwan, Ra Mi Ran (Ra Mi-ran), dura come Hitler e con le capacità mascellari di un cammello! In ogni puntata passa almeno un buon quarto d’ora a masticare di tutto con ampi movimenti e fragorosi rumori. Ho adorato questa donna per questo e tanto altro, un personaggio che il solo ricordo mi fa ridere di gusto!

Il mio voto è 8.5

Reply 1988 Ra Mi Ran

Reply 1988 Ra Mi Ran

La sorella maggiore di Deok Sun, Bo Ra (Ryu Hye-young), un vero Generale Patton coreano. Questa ragazza è davvero il terrore! Acida, sguardo da squilibrata mentale, delicatezza di un’istrice! La scena in cui tutti urlano a ladro e lei esce fuori con fare minaccioso e braccia sui fianchi resterà per me l’emblema del suo personaggio.

Il mio voto è 7

Il padre di Taek, Moo Sung (Choi Moo-sung), impassibile dinanzi ad ogni evento della vita. Ho nutrito per questo personaggio una tenerezza infinita. Quando fa da baby sitter come non amarlo…

Il mio voto è 7.6

Reply 1988 Moo Sung

Reply 1988 Moo Sung

 

Reply 1988 | Cosa mi è piaciuto

Le scene comiche sono tantissime, soprattutto quelle della famiglia di Jung Hwan, ma anche quelle toccanti non sono da meno. Ho apprezzato questo drama perché affronta tutte le tematiche della vita in modo delicato e particolarmente simpatico: il rapporto padre figlia, il distacco dai genitori, il passare dell’età, il vuoto lasciato da genitori assenti e così via.. In più la semplicità della vita di una volta, le piccole cose che rendevano felici i ragazzi, i diversi modi di trascorrere il tempo e divertirsi, rendono Replay 1988 un bellissimo mix di risate e nostalgia.

Reply 1988

Reply 1988

 

Reply 1988 | La colonna sonora

Un piccolo accenno devo fare anche alle OST del drama. Tutte belle, ma in particolare Right here waiting per me ha segnato ogni momento importante, e ancora oggi quando sento questa canzone non posso non pensare a Reply 1988

 

L’intera storia è raccontata da una Deok Sun ormai grande e sposata. Chi sia il marito è il vero intrigo del drama che verrà effettivamente rivelato solo nella penultima puntata ma che già qualche puntata prima sembra diventare chiaro. Tuttavia la vera sfida è indovinare chi sia nei primissimi episodi!

Io, devo ammetterlo, non ho indovinato! Scrivetemi nei commenti chi per voi è il misterioso marito!

 

 

Attori coreani preferiti | La classifica del 2016

Chi segue i drama lo sa, questi telefilm sono una vera e propria fiera del “ragazzo coreano 110 e lode in bellezza”! In Asia se non sono belli non possono fare i drama, questo è un dato di fatto. Ma i gusti sono gusti, e non sempre coincidono per tutti. Per questo ho pensato di postare la mia personale classifica dei miei attori coreani preferiti, e presto anche quella degli attori coreani che mi piacciono meno!

La mia classifica vede al 5° posto il tenebroso Kim Woo Bin

Sguardo assassino, gambe lunghissime, non ha propriamente dei lineamenti perfetti ma ha una certa dose di fascino. Migliore performance Uncontrollably fond.

Al 4° posto abbiamo il dolcissimo Lee Jong Suk

Sguardo da cerbiatto, guanciotte da strappazzarle di coccole, altezza da capogiro. Chi non ama i lineamenti troppo delicati non apprezzerà sicuramente questo “biancaneve” al maschile. Migliore performance Pinocchio.

Al 3° posto non poteva che esserci l’unico e solo Hyun Bin

 

Hyun Bin è un attore, a mio parere, fenomenale. La sua mimica facciale in Hyde Jeyll Me è meravigliosa, dal solo sorriso si riesce a capire quale dei due personaggi protagonisti stia interpretando, e anche la sua performance femminile in Secret Garden è perfetta. Lui poi è un gran pezzo di figliolo, non si può negare. Migliore performance Secret Garden.

 

Al 2° posto l’intrigante Ryu Jun Jeol!!!

Ho conosciuto Ryu Jun Jeol da pochissimo e mi piace molto. Prima di tutto mi piace il fatto che abbia degli occhi a mandorla perfetti, rispetta perfettamente lo stereotipo di asiatico di noi occidentali. e poi ha delle labbra perfettamente a cuoricino. Se non fosse coreano direi che è il classico cinesino dei cartoni. Migliore performance Reply 1988.

Al 1° posto ………… rullo di tamburi……….. l’affascinante Song Joong Ki!

Lo sguardo di questo ragazzo è di un fascino unico. Ogni volta che lo inquadrano mi fa venire la pelle d’oca. Migliore performance Descendants of the sun!

E i vostri attori coreani preferiti quali sono? Scrivetelo nei commenti!

Ryu Jun Jeol in vacanza in Africa!

E’ estate per tutti, anche per i vip! E noi poveri mortali non possiamo che “paparazzarli” in giro per il web. Gli ultimi due drama che ho visto, Lucky Romance e Reply 1988, hanno scombussolato la mia lista di attori coreani preferiti. Fino a qualche mese fa al primo posto della mia classifica c’era l’intramontabile Hyun Bin, seguito da Lee Jong Suk, con al terzo posto Kim Woo Bin!

Ryusdb Instagram

Ryusdb Instagram

Poi un giorno incappo nella pubblicità di Lucky Romance sull’app di Viki e … BAM! La mia vita non è stata più la stessa!

Un attimo, uno sguardo sottile, due occhi a mandorla che più a mandorla non si può ed eccomi qui: innamorata di Ryu Jun Jeol! Da lì a seguirlo su Instagram il passo è stato veloce, così da riuscire ad essere informata dettagliatamente sulla sua vita quotidiana (dicesi stalkeraggio, lo so). A tutte le fans dell’attore consiglio di seguire l’account ryusdb che viene costantemente aggiornato con foto molto carine e anche video. A differenza del canale Instagram di Kim Woo Bin o di Kim So Hyun che definirei particolarmente “promozionali”, il canale di Ryu è molto più rivolto al lato privato ed quotidiano della vita dell’attore, cosa che ci piace non poco!!

Il belloccio dagli occhi a mandorla è in vacanza! Ed è volato dritto dritto in Africa! Dune senza fine, sole in trionfo di luce e tanto tanto caldo.

Ryu-Jun-Jeol-in-AfricaRyu-Jun-Jeol-vacanze-in-AfricaRyu-Jun-Jeol-AfricaRyu-Jun-Jeol-estate-in-AfricaRyu-Jun-Jeol-canale-Instagram

Auguriamo una buona vacanza al nostro occhi a mandola preferito!!

Suzy da Uncontrollably Fond a Elle Korea

Suzy è stata scelta come modella da Elle Korea e si mostra in tutta la sua bellezza con il rossetto e lo smalto rosso come una bambola di porcellana. Nel servizio fotografico indossa una camicetta bianca, una rosa e una nera con i capelli raccolti in una coda di cavallo o leggermente scombinati. La sua bellezza è pulita semplice e innocente proprio come nel drama Uncontrollably Fond che la vede protagonista in questi giorni.

Suzy per Elle Korea

Suzy per Elle Korea

Elle Korea ha voluto, appunto, risaltare questa semplicità ed innocenza sfruttando al tempo stesso la popolarità conquistata dall’attrice in questi giorni in cui il drama va ancora in onda. ottima scelta strategica e di stile. Peccato che la pubblicità sia destinata solo al target coreano!

Suzy è chiaramente l’esempio perfetto di ragazza della porta accanto. Rientra nel vostro stile? Apprezzate la scelta di Elle Korea? Amate indossare abiti semplici in linea con l’abbigliamento di Suzy?

Scrivetemelo nei commenti e per seguire le puntate finora uscite cliccate qui!